Dott. MFO

Quali sono i potenziali effetti a lungo termine della chirurgia di mascolinizzazione facciale?

immagine-36

Chirurgia di mascolinizzazione del viso è un tipo di affermazione di genere chirurgia che mira a creare un aspetto più maschile per gli uomini transgender a cui è stata assegnata una donna alla nascita (AFAB). Si tratta di rimodellare le ossa e i tessuti molli in varie parti del viso, come guance, mento, fronte, naso, gola e mascella. Mascolinizzazione del viso l'intervento chirurgico può essere eseguito da diversi tipi di chirurghi che hanno una formazione extra nella chirurgia di affermazione del genere.

Quali sono i potenziali effetti a lungo termine della chirurgia di mascolinizzazione facciale?

Chirurgia di mascolinizzazione del viso viene solitamente effettuato dopo aver completato un ciclo di terapia ormonale mascolinizzante, che può avere vari effetti sull'aspetto fisico e sulla salute. Alcuni di questi effetti includono:

  • Sviluppo dei peli del viso
  • Cambiamenti virilizzanti nella voce
  • Ridistribuzione del grasso facciale
  • Aumento della massa muscolare
  • Aumento dei peli del corpo
  • Cambiamento nei modelli di sudore e odori
  • Recessione dell'attaccatura dei capelli
  • Calvizie maschile

Chirurgia di mascolinizzazione del viso può aiutare gli uomini transgender a raggiungere gli obiettivi estetici desiderati e a migliorare la loro autostima e la qualità della vita. Tuttavia, come ogni procedura chirurgica, comporta anche alcuni rischi e potenziali complicazioni che possono influenzarne i risultati a lungo termine.

Rischi / benefici della chirurgia di mascolinizzazione facciale

Alcuni dei possibili rischi o benefici della chirurgia di mascolinizzazione facciale sono:

Rischi

  • Infezione: esiste il rischio di infezione nel sito chirurgico o in altre parti del corpo a causa di batteri o virus. L’infezione può causare febbre, dolore, gonfiore, arrossamento, drenaggio di pus o altri segni. L’infezione può essere trattata con antibiotici o altri farmaci.
  • Sanguinamento: esiste il rischio di sanguinamento durante o dopo l'intervento chirurgico a causa di lesioni ai vasi sanguigni o di eccessiva perdita di sangue. Il sanguinamento può causare lividi, ematoma (una raccolta di sangue sotto la pelle) o shock (una condizione pericolosa per la vita in cui la pressione sanguigna diminuisce). Il sanguinamento può essere controllato con medicazioni compressive o trasfusioni.
  • Cicatrici: esiste il rischio di cicatrici a causa di una guarigione incompleta o di una scarsa cura della ferita. Le cicatrici possono influenzare l’aspetto e la funzione del viso o del collo. Le cicatrici possono essere ridotte al minimo con adeguate tecniche di cura della ferita come pulizia, cambio di medicazioni, creme idratanti, fogli di gel di silicone, ecc.
  • Danni ai nervi: esiste il rischio di danni ai nervi dovuti a compressione o lesioni durante l'intervento chirurgico. Il danno ai nervi può causare intorpidimento, formicolio, dolore o debolezza in alcune aree del viso o del collo. Il danno ai nervi può essere temporaneo o permanente a seconda della gravità. Il danno ai nervi può richiedere farmaci, terapia fisica o innesto di nervi.
  • Asimmetria: esiste il rischio di asimmetria a causa di crescita, sviluppo o guarigione irregolari durante l’intervento chirurgico. L’asimmetria può causare insoddisfazione verso una parte più che verso un’altra. L’asimmetria può richiedere un intervento chirurgico di revisione o altre procedure cosmetiche come filler, impianti o laser.
  • Insoddisfazione: esiste sempre la possibilità che non si sia soddisfatti dei risultati dopo l’intervento chirurgico a causa delle preferenze personali, delle aspettative o del feedback degli altri. L’insoddisfazione può influenzare la salute mentale, l’immagine di sé o le interazioni sociali. L’insoddisfazione può richiedere consulenza, gruppi di supporto o un intervento chirurgico di revisione.

Benefici

Alcuni dei possibili vantaggi sono:

  • Aspetto migliorato: l’intervento di mascolinizzazione facciale può creare un viso più spigoloso che somiglia a quello visto negli uomini cisgender. Può anche migliorare alcune caratteristiche come gli zigomi, l'ampiezza della fronte, la definizione della mascella. Può anche ridurre alcune caratteristiche come il doppio mento. Può anche migliorare la fiducia e il comfort con il proprio viso.
  • Funzione migliorata: l'intervento di mascolinizzazione facciale può migliorare la capacità di eseguire determinate attività che coinvolgono movimenti facciali, come parlare, mangiare, sorridere o esprimere emozioni. Può anche ridurre il rischio di disforia vocale, che è una sensazione di disagio o angoscia nei confronti della propria voce dovuta alla sua mancata corrispondenza con la propria identità di genere. Può anche migliorare le capacità di respirazione, deglutizione o masticazione correggendo eventuali problemi strutturali nel naso, nella gola o nella mascella.
  • Miglioramento della salute: la chirurgia della mascolinizzazione facciale può migliorare la salute fisica e mentale alleviando la disforia di genere, che è una condizione in cui si prova angoscia o disagio con il sesso assegnato alla nascita o con i ruoli di genere associati. Può anche ridurre il rischio di depressione, ansia, suicidio, abuso di sostanze o altri problemi di salute mentale che possono derivare dalla disforia di genere o dallo stigma sociale. Può anche migliorare la salute e la soddisfazione sessuale, migliorando l'immagine di sé e l'intimità con i partner.
immagine 34

Effetti a lungo termine

Gli effetti a lungo termine dell'intervento di mascolinizzazione facciale possono variare a seconda del tipo, dell'entità e della qualità dell'intervento, nonché dell'età, della salute, dello stile di vita e della genetica dell'individuo. Alcuni dei possibili effetti a lungo termine sono:

  • Stabilità: i risultati dell’intervento di mascolinizzazione facciale sono generalmente stabili e permanenti, il che significa che non cambiano in modo significativo nel tempo né richiedono una manutenzione frequente. Tuttavia, alcuni fattori possono influenzare la stabilità dei risultati, come l’invecchiamento, le fluttuazioni di peso, i cambiamenti ormonali, il fumo, l’esposizione al sole o traumi. Questi fattori possono causare cambiamenti nella forma, dimensione o posizione delle ossa facciali o dei tessuti molli, che potrebbero richiedere un intervento chirurgico di revisione o altre procedure cosmetiche per essere corretti.
  • Soddisfazione: la soddisfazione per i risultati dell'intervento di mascolinizzazione facciale può variare a seconda delle aspettative, degli obiettivi e del feedback dell'individuo. Alcune persone potrebbero essere molto contente del loro nuovo aspetto e sentirsi più allineate con la propria identità di genere. Altri potrebbero avere rimpianti o insoddisfazione per alcuni aspetti dei loro risultati, come cicatrici, asimmetria o innaturalità. La soddisfazione può anche cambiare nel tempo con l'evoluzione dell'identità, delle preferenze o dell'ambiente sociale. La soddisfazione può influenzare la salute mentale, l'autostima o le interazioni sociali e può richiedere consulenza, gruppi di supporto o interventi chirurgici di revisione per migliorare.
  • Complicazioni: le complicazioni dell'intervento di mascolinizzazione facciale possono verificarsi durante o dopo l'intervento chirurgico e possono essere minori o maggiori. Alcune delle possibili complicazioni sono infezioni, sanguinamento, cicatrici, danni ai nervi, asimmetria o insoddisfazione, come menzionato sopra. Altre possibili complicazioni sono il riassorbimento osseo (perdita di densità o volume osseo), rigetto dell'impianto (infiammazione o infezione attorno a un impianto), osteomielite (infezione ossea), sinusite (infiammazione o infezione dei seni) o paralisi facciale (perdita di movimento muscolare o sensazione al viso). Le complicazioni possono richiedere farmaci, interventi chirurgici o altri trattamenti per essere risolte e possono influenzare l'aspetto, la funzione o la salute del viso o del collo.
immagine 35

Conclusione

La chirurgia di mascolinizzazione facciale è un tipo di intervento chirurgico di affermazione del genere che può creare un aspetto più maschile per gli uomini transgender a cui è stata assegnata una donna alla nascita. Può avere vari benefici, come miglioramento dell’aspetto, della funzionalità, della salute e della qualità della vita. Può anche comportare vari rischi, come infezioni, sanguinamento, cicatrici, danni ai nervi, asimmetria o insoddisfazione. Gli effetti a lungo termine dell'intervento di mascolinizzazione facciale possono dipendere dal tipo, dall'entità e dalla qualità dell'intervento, nonché dall'età, dalla salute, dallo stile di vita e dalla genetica dell'individuo. Gli effetti a lungo termine possono includere stabilità, soddisfazione o complicazioni. L’intervento di mascolinizzazione facciale è una decisione personale che dovrebbe essere presa dopo un’attenta considerazione dei pro e dei contro e con la guida di un medico qualificato. chirurgo e una squadra di supporto.

Visitare il Profilo Instagram del Dr.MFO per esempi di interventi chirurgici di successo. Contatto per una consulenza gratuita.

FAQ

1. Quali sono gli effetti fisici comuni a lungo termine della chirurgia di mascolinizzazione facciale?

Gli effetti fisici possono includere cambiamenti nella struttura del viso, come un'arcata sopracciliare più prominente, una mascella più squadrata e un pomo d'Adamo più pronunciato.

2. In che modo l'intervento di mascolinizzazione facciale influisce sul benessere psicologico a lungo termine?

L'intervento può migliorare significativamente il benessere psicologico allineando l'aspetto fisico con la propria identità di genere, riducendo potenzialmente la disforia di genere e migliorando l'autostima.

3. Esistono potenziali rischi o complicazioni associati alla chirurgia di mascolinizzazione facciale a lungo termine?

Come per qualsiasi intervento chirurgico, i rischi potenziali possono includere infezioni, cicatrici e insoddisfazione per il risultato estetico. Le complicazioni a lungo termine sono rare ma possono verificarsi.

4. Che impatto ha la chirurgia di mascolinizzazione facciale sul processo di invecchiamento?

L’intervento può alterare il modo in cui il viso invecchia, poiché i cambiamenti nella struttura ossea possono influenzare il modo in cui i tessuti molli come la pelle e il grasso invecchiano nel tempo.

5. La chirurgia di mascolinizzazione facciale può avere effetti a lungo termine sulla sensibilità o sulla mobilità del viso?

Potrebbero verificarsi cambiamenti temporanei nella sensazione facciale o nella mobilità immediatamente dopo l'intervento, ma questi in genere si risolvono nel tempo.

6. Quali sono i potenziali effetti dell'intervento di mascolinizzazione facciale sull'autostima e sull'immagine corporea?

Allineando l’aspetto fisico con l’identità di genere, l’intervento può avere un impatto positivo sull’autostima e sull’immagine corporea.

7. In che modo la chirurgia di mascolinizzazione facciale influisce nel tempo sulla pelle e sui tessuti sottostanti?

L’intervento prevede il riposizionamento della pelle e dei tessuti, che nel tempo può portare a cambiamenti nei contorni del viso.

8. Sono necessarie procedure di mantenimento o di follow-up a lungo termine dopo l'intervento di mascolinizzazione facciale?

In genere si consigliano appuntamenti di follow-up regolari per monitorare la guarigione e la soddisfazione per i risultati. Potrebbero essere necessarie procedure aggiuntive in base alle esigenze e ai desideri individuali.

9. In che modo la chirurgia della mascolinizzazione facciale influisce sulle interazioni e sulle relazioni sociali a lungo termine?

L’intervento può avere un impatto positivo sulle interazioni e sulle relazioni sociali migliorando la fiducia in se stessi e il comfort nelle situazioni sociali.

10. Quali sono i potenziali effetti a lungo termine della chirurgia di mascolinizzazione facciale sul linguaggio o sulle caratteristiche vocali?

L’intervento di mascolinizzazione facciale influisce principalmente sull’aspetto fisico e in genere non ha un impatto diretto sul linguaggio o sulle caratteristiche vocali.

11. La chirurgia di mascolinizzazione facciale può avere effetti a lungo termine su altre procedure o trattamenti facciali?

L'intervento può influenzare i risultati di future procedure o trattamenti facciali, quindi è importante discuterne con il proprio medico.

12. In che modo la chirurgia di mascolinizzazione facciale influisce sulla vita professionale a lungo termine?

L’intervento può potenzialmente migliorare la vita professionale aumentando la fiducia in se stessi e il comfort in contesti professionali.

13. Esistono potenziali rischi per la salute a lungo termine associati all'anestesia utilizzata negli interventi di mascolinizzazione facciale?

Anche se rari, i potenziali rischi a lungo termine associati all’anestesia possono includere reazioni allergiche o altre complicazioni legate all’anestesia.

14. Qual è il tasso di soddisfazione a lungo termine tra i pazienti che hanno subito un intervento di mascolinizzazione facciale?

La maggior parte dei pazienti riferisce elevati livelli di soddisfazione dopo l’intervento di mascolinizzazione facciale, sebbene le esperienze individuali possano variare.

15. In che modo la chirurgia di mascolinizzazione facciale influisce sulla qualità complessiva della vita a lungo termine?

Allineando l’aspetto fisico con l’identità di genere, la chirurgia di mascolinizzazione facciale può migliorare significativamente la qualità complessiva della vita di molti individui.

Notizie correlate

it_ITItalian